Il sorriso disarmante della semplicità

Circondata da un alone di neutralità che tende a decontestualizzare i suoi oggetti e le sue regole, la matematica ha tradizionalmente celato la propria sottile dimensione di genere, centrata sulla prevalenza del ragionamento logico-deduttivo secondo una connotazione che privilegia l’approccio maschile alla soluzione dei problemi. Questo aspetto, connesso alla più generale invisibilità delle donne laddove si tratti di riconoscimenti accademici, spiega perché quando nel 2014 il massimo riconoscimento nella ricerca matematica è andato per la prima volta a una donna, … Continua

L’articolo Il sorriso disarmante della semplicità è stato pubblicato su il manifesto.

Fonte: Il Manifesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...