La Cina censura Winnie the Pooh, “prende in giro Xi Jinping” 

Winnie the Pooh, l’orsacchiotto di pezza frutto della fantasia dello scrittore britannico A.A. Milne, può andar contro i valori socialisti in Cina? Devono aver pensato questo i responsabili della censura di Pechino che nel week-end hanno rimosso dai social alcuni commenti e immagini dell’orso di pezza. Ora le maglie della censura sembrano essersi i…

Fonte: La stampa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...