Diabolik ed Eva Kant: la coppia dei fumetti potrebbe separarsi

Dopo 54 anni, una delle più grandi storie d'amore della storia potrebbe essere arrivata alla fine. Non si tratta di persone in carne e ossa ma di personaggi immaginari (e per questo ancora più importanti): Diabolik ed Eva Kant. In base alle anticipazioni svelate da Mario Gomboli, direttore e sceneggiatore di "Diabolik", potrebbe comparire la parola "fine" su una delle coppie più affermate e consolidate del panorama dei fumetti italiani e non solo.Che cosa succederà? Nello "speciale grande Diabolik" in uscita a luglio in edicola e libreria, le nuove tavole disegnate da Gomboli potrebbero spingere nella direzione di una clamorosa separazione tra il cattivo Diabolik e l'astuta Eva Kant. Battibecchi, alterchi, silenzi e incomprensioni domineranno la scena, mettendo in discussione la loro relazione e inducendo l'eroina a respingere il suo amato con le seguenti parole: "Non voglio più prendere ordini da te".Un'evoluzione del loro rapporto che nessun lettore si sarebbe mai aspettato. D'altronde, tra Diabolik ed Eva Kant c'è sempre stata un'intesa perfetta: freddo e pragmatico lui, sognatrice e romantica lei (ma senza esagerare). "Sono due personaggi complementari, una vera coppia alla pari, molto moderna", dice il direttore di "Diabolik" Mario Gomboli.Una coppiache ha attraversato indenne 54 anni di avventure all'insegna del pericolo quotidiano. In effetti, quando le sorelle Giussani decisero che una donna avrebbe affiancato il loro ladre prediletto, tanti si aspettavano la solita sciacquetta bella e stupida. Niente di tutto ciò, con il luogo comune ribaltato dalla fantasia e dalla creatività delle due autrici.Ma non bisogna disperare. Il divorzio potrebbe non essere dietro l'angolo: il rapporto tra Diabolik ed Eva si può ancora ricucire. Ma come? La risposta nelle ultime 4 pagine del numero speciale di "Diabolik in edicola e in libreria a luglio". Ancora 10 giorni e sapremo come sarà andata a finire. Anzi, se sarà finito l'amore tra i due eroi di generazioni di ragazzi.

Fonte: http://www.ilgiornale.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...