«Okja», il capitale all’ultimo grado di mutazione

Il logo di Netflix è accolto dalla prevedibile bordata di fischi e applausi della Lumiere. Poi il film parte. Col formato sbagliato. Ci vuole un po’ prima che si corra ai ripari, mentre i festivalieri immortalano con i cellulari quello che accade. Poi, dopo, un comunicato: «semplice» errore umano. Nessuno complotto o sabotaggio. Per fortuna c’è il film. E il film è la riprova che Bong è un cineasta di primissima grandezza. Dopo il magnifico Snopwpiercer, finito nelle grinfie di … Continua

L’articolo «Okja», il capitale all’ultimo grado di mutazione è stato pubblicato su il manifesto.

Fonte: Il Manifesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...