Il realismo magico di Mundruczó

Si ha l’impressione di vivere nuove esperienze visive con i film di Kornel Mundruczo: così era stato per White Dog (2014), vincitore a Cannes al Certain Regard, una possente parabola metropolitana su dolore e reazione con la presenza minacciosa di 250 cani risposta alla legge che voleva eliminarli. Si prova la stessa sensazione con Jupiter’s Moon in gara che sembra indicare il «pianeta Europa» come fosse la luna di Giove probabilmente abitabile dal genere umano, con molto lavoro da fare … Continua

L’articolo Il realismo magico di Mundruczó è stato pubblicato su il manifesto.

Fonte: Il Manifesto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...