La sindaca Raggi adesso è anche incostituzionale

Povera Virginia Raggi, non ne imbrocca una. Così alle tante critiche guadagnate nelle ultime settimane se ne aggiunge una nuova. Quella di “incostituzionalità”.A sostenerlo è Massimo Sgrelli, presidente del comitato scientifico dell’Accademia del Cerimoniale e autore de “Il Galateo Istituzionale”, volume che svela piccole e grandi scorrettezze istituzionali del nostro tempo.Stavolta però la “sindaca” di Roma non è sola. Nel mirino del guru delle buone maniere, a capo del cerimoniale di Stato della Presidenza del Consiglio per oltre quindici anni, c’è anche la “ministra”: “Anche se la Crusca ha dato il consenso all’utilizzo dei termini al femminile e giornalisticamente posso capire che sia più immediato, il sindaco e il ministro come funzione pubblica sono termini neutri”.Ma, oltre alla neutralità di genere della funzione pubblica, Sgrelli contesta l’utilizzo della forma femminile anche per un’altra ragione. Nel declinare al femminile i ruoli istituzionali, come sono solite fare tanto la Raggi quanto la presidente della Camera Laura Boldrini, “potrebbero ravvisarsi persino dei profili di incostituzionalità”. L’art. 3 della Costituzione, infatti, “stabilisce la parità di genere, il che significa che non potremmo introdurre distinzioni”. E, di questo passo, “c’è il rischio di discriminare chi è gay”. Ma poi, “se il prossimo Presidente della Repubblica fosse una donna, la chiameremmo Presidentessa?”, ironizza il massimo esperto di protocollo ufficiale.Attenzione quindi perchè, al di là della comprensibile ironia, la forma è una cosa seria. Così seria che, per dirla come Aristotele, riflette la sostanza delle cose. Insomma, sulle buone maniere, soprattutto in ambito pubblico, c’è poco da scherzare. “Una condotta istituzionale disattesa – ricorda infatti Sgrelli – produce conseguenze negative, se non nefaste, per il buon funzionamento delle istituzioni e quindi del Paese”.

Fonte: http://www.ilgiornale.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...