Il re olandese: Ringrazio la Sicilia. Da sola affronta la crisi dei migranti

Re Guglielmo Alessandro d'Olanda approfitterà di una visita in Italia per andare anche in Sicilia: "Non vedo l'ora di tornare a Roma, ma stavolta andrò anche a Palermo, per manifestare solidarietà alla Sicilia che sta affrontando da sola e con grande coraggio la crisi dei migranti, un problema che riguarda tutti i Paesi europei".Come racconta Repubblica.it, il re olandese sarà nel nostro Paese dal 20 al 23 giugno accompagnato da circa un centinaio di imprenditori per "rinforzare i legami commerciali tra il Nord e il Sud dell'Europa". Ma non sarà soltanto una visita di "convenienza" ma anche un'occasione per ringraziare la Sicilia per il modo in cui sfida l'emergenza migranti. Guglielmo Alessandro d'Olanda spiega poi cosa fa il Paese Nord-Europeo per gli immigrati: "Nel 2015 ne abbiamo accolti 65mila. Ebbene, sono molto fiero che una volta giunti da noi nessuno di questi abbia mai passato una sola notte all'addiaccio". "Sia pure con grandi difficoltà – continua il Re – siamo riusciti a gestire la situazione. Se il mio ruolo di re è di migliorare la nostra società allora devo anche aiutare questa gente ad assimilarsi. In Europa c'è chi dice che sia difficile integrare i migranti per motivi economici, ma grazie a Dio la nostra economia è in crescita, e così il nostro mercato del lavoro, il che faciliterà questo processo ". Il reale olandese è molto legato al Bel Paese perché qui ha trascorso le vacanze durante la propria infanzia.

Fonte: http://www.ilgiornale.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...